GRUPPO NAZIONALE PER LA DIFESA DAI TERREMOTI

PROGRAMMA QUADRO 2000-2002

PROPOSTA DI PROGETTO COORDINATO

 

REVISIONE DEI FONDAMENTI TEORICI E SPERIMENTALI DELLE STIME DI HAZARD SISMICO A SCALA NAZIONALE

 

COORDINATORE SCIENTIFICO:

Gasperini Paolo

Dipartimento di Fisica, Università di Bologna

Viale Berti Pichat, 8 -  40127 Bologna

Tel:0512095024

Fax:0512095058

e-mail:paolo@ibogfs.df.unibo.it

 

ADEGUAMENTO DEGLI OBIETTIVI DEL PROGETTO PER IL SECONDO SEMESTRE 2000 IN RELAZIONE AL FINANZIAMENTO PROPOSTO DALLA COMMISSIONE DI VALUTAZIONE DI L. 100.000.000.

 

Premessa

 

Sebbene il commento della Commissione di Valutazione sia piuttosto succinto ed in qualche caso ermetico e non permetta quindi di comprendere pienamente l’obiettivo che dovrebbe essere raggiunto attraverso la riformulazione del progetto (in particolare per quando riguarda la divisione del progetto in due parti), per l’anno in corso si è cercato di seguire il più possibile le indicazioni fornite, concentrando le attività di ricerca in massima parte sulle task segnalate come “nuove ed innovative”. Parte dei fondi (circa il 40%) tuttavia verrà trattenuta presso la sede del coordinatore scientifico (UNIBO1) al fine di avviare attività sugli altri temi, propedeutiche alla riformulazione complessiva del progetto stesso. In ogni caso, anche sui temi approvati, vista la limitazione delle attività ad un solo semestre per l’anno 2000 e la forte riduzione dei fondi di circa il 60% anche rispetto a tale durata ridotta, le ricerche potranno riguardare solo aspetti preliminari ed i risultati difficilmente potranno essere direttamente fruibili per le stime di pericolosità.

 

Programmi ed obiettivi delle ricerche per il secondo semestre 2000

 

Task 3 - MODELLO SISMOGENETICO (Resp.: Valensise)

Verrà resa disponibile dalla U.R. ING1 una nuova versione del “Database of potential sources for earthquakes larger than magnitude 5.5 in Italy” e verrà studiato il modo di stimare in modo statistico la qualità dei dati offerti e di estrapolare l’informazione già disponibile alle aree per cui la conoscenza sulle sorgenti è più modesta. Verranno inoltre progressivamente riversate nel catalogo conoscenze acquisite nell’ambito di progetti nazionali ed europei non direttamente collegati con il GNDT. Poiché non è possibile attivare l'assunzione a contratto di un tecnico informatico, la messa a punto del GIS su cui è basato il modello sismogenetico sarà posposta.

 

Task 4 - DINAMICA DELLA SORGENTE SISMICA (Resp.: Bonafede)

Questo obiettivo era stato inserito come “valore aggiunto” da fruire attraverso l’interazione con gli operatori interessati senza significative richieste finanziarie. Poiché le ricerche in questo campo proseguono (presso UNIBO1) grazie ad altre fonti di finanziamento non c’è motivo di modificare lo schema di questa task rispetto al progetto originale che per il primo anno prevedeva come risultato una migliore comprensione delle fenomenologie della sorgente sismica.

 

Task 5 - STATISTICA DELLE SORGENTI SISMICHE E COMPLETEZZA DEI CATALOGHI (Resp.: Mulargia)

Sebbene in questo caso non essendo state richieste risorse significative si potrebbero eseguire le ricerche secondo il programma previsto nel progetto originale, le ricerche stesse risultano di scarsa rilevanza in assenza dei nuovi dati forniti dai Task 1 e 2. Per questo motivo non si prevede di fornire nessun risultato su questo task.

 

Task 6A - TOMOGRAFIA VELOCITA’ SISMICHE (Resp.: Morelli)

Poiché il perseguimento di questo obiettivo beneficia delle metodologie e degli strumenti di calcolo già messi a punto presso l’U.R. ING1 dagli operatori interessati il programma del primo anno potrà essere seguito come stabilito nel progetto originale e cioè verrà avviata la compilazione dei dati esistenti sulla struttura crostale dell’area italiana e la costruzione del database di fasi per l'inversione tomografica.

 

Task 6B, TOMOGRAFIA ATTENUAZIONE ONDE SISMICHE (Resp.: Mele)

Si tratta di ricerche per buona parte innovative, quantomeno nello sviluppo di modelli tridimensionali del fattore di qualità Q da svolgere presso ING1 e OGSM. I principali obiettivi per il primo anno riguardano la raccolta dati di base e loro organizzazione e l’avvio delle attività di calcolo delle curve di attenuazione. Questa parte del lavoro sarà effettuata solo se vi saranno dati di qualità sufficiente sul territorio nazionale.

 

Task 6C, TOMOGRAFIA DELL’INTENSITA’ ED EFFETTI DI SITO  (Resp: Gasperini)

Subtask 6C.1 - Tomografia dell’intensità

Queste ricerche sono in corso già da alcuni mesi presso UNIBO1 e traggono sostegno anche da una borsa di dottorato di ricerca in Geofisica supportata dall’ING. Per l’anno in corso sarà possibile raffinare il modello di attenuazione bidimensionale già ricavato e predisporlo per un suo utilizzo in codici per la stima dei parametri di sorgente dei terremoti storici..

Subtask 6C.2 - Effetti di sito in termini di intensità

Sarà eseguita l’analisi dei residui di località derivanti dal subtask precedente al fine di una correlazione con le caratteristiche litologiche e morfologiche.

Subtask 6C.3 - Effetti di sito in termini di parametri del moto del suolo

La forte riduzione dei fondi non permette al momento di proseguire le ricerche su questo tema che necessitava dell’attivazione di una borsa di studio dedicata all’applicazione delle tecniche di simulazione del moto del suolo e al loro confronto con i risultati dei due subtask precedenti.

 

Task 7, MECCANISMI FOCALI (Resp: Morelli)

Subtask 7.1 Meccanismi focali CMT

Verrà avviata l’applicazione a ritroso nel tempo del metodo CMT per analizzare i terremoti dell'ultimo decennio per i quali esistono registrazioni broadband effettuate dalla rete MEDNET. I meccanismi focali CMT saranno confrontati con quelli derivati dall'analisi delle polarità dei primi impulsi.

Subtask 7.2 Meccanismi focali ai primi impulsi

Verrà proseguita l’operazione già avviata presso l’UNIBO consistente nell’analisi dei meccanismi disponibili in bibliografia per l’area italiana allo scopo di evidenziare le molte incongruenze presenti nei dati e di operare una validazione del metodo ai primi impulsi rispetto ad altre metodologie di valutazione dei meccanismi di sorgente (ad es. CMT).

 

Task 9A, MISURE GEODETICHE (Resp. Riguzzi)

Questo obiettivo richiede la partecipazione delle unità di ricerca ING2 e entrambe quelle di UNIBO.

A causa della forte riduzione dei fondi previsti le attività su questo Task potranno riguardare solo la progettazione della rete geodetica e la scelta dei siti di misura.

SubTask 9A.1 - Materializzazione dei punti della rete appenninica

Sarà preceduta da un’accurata ricognizione al fine di individuare aree geologicamente stabili; nella scelta dei siti si terrà inoltre conto di quanto già esistente, in termini di reti locali, regionali e stazioni permanenti attualmente in attività. I principali obiettivi saranno la scelta dei vertici della rete e la loro monumentazione semi-permanente.

Subtask 9A.2 - Esecuzione di almeno due campagne di misura

Per l’anno in corso non sarà possibile effettuare campagne di misura specifiche. Tuttavia l’attività degli operatori del gruppo di ricerca, all’interno di altri progetti, cercherà tuttavia di avviare un’integrazione delle reti esistenti con la rete progettata.

Subobiettivo 9A.3 - Banca dati

Anche in questo caso si tratterà solo di attività preparatorie.

Subobiettivo 9A.4 - Elaborazione

Nessuna elaborazione  è prevista per questo primo anno.

Obiettivo 9B, CAMPO DI DEFORMAZIONE (Resp. Baldi)

Anche in questo caso le attività sono rimandate agli anni successivi.


Piano economico per secondo semestre 2000

 

Per semplificare le procedure di attribuzione e gestione dei fondi si è deciso limitare il finanziamento a sole due unità di ricerca (UNIBO1 e ING2). In particolare faranno capo a UNIBO1 oltre ai finanziamenti specifici per tale unità e ai fondi riservati alla riformulazione del progetto anche quelli attribuiti alle U.R. UNIBO2 e OGSM per le attività rispettivamente sugli obiettivi 9A e 6B. Per questo motivo la responsabilità scientifica dell’unità di ricerca sarà assunta direttamente dal responsabile del Progetto: il Prof. P. Gasperini. Inoltre tutti fondi ING sono conglobati in un’unica U.R. con responsabile la Dott.sa Federica Riguzzi.

Causa l’indeterminatezza degli obiettivi, che deriva dalla drastica riduzione dei fondi per il corrente anno, questi ultimi sono stati provvisoriamente destinati in massima parte a spese per materiale di consumo o a missioni. Tuttavia i responsabili scientifici delle unità di ricerca si riservano di variare tali destinazioni in dipendenza delle sopravvenute esigenze della ricerca.

 

UNIBO1 (Responsabile scientifico: Gasperini Paolo )

 

Obiettivo

Rif.

3

4

5

6A

6B

6C

7

9A

9B

Tot

Mat.invent.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mat. consumo

 

 

 

 

 

2

 

 

5

 

7

Missioni

 

 

 

 

 

7

 

 

6

 

13

Pers. contratto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Borse di studio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riunioni,congr.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Servizi esterni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicazioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altro

40

 

 

 

 

 

 

 

 

 

40

Totale

40

 

 

 

 

9

 

 

11

 

60

 

ING2 (Responsabile scientifico: Riguzzi Federica)

 

Obiettivo

Rif.

3

4

5

6A

6B

6C

7

9A

9B

Tot

Mat.invent.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mat. consumo

 

1

 

 

1

 

 

1

11

 

14

Missioni

 

4

 

 

4

 

 

4

14

 

26

Pers. contratto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Borse di studio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riunioni,congr.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Servizi esterni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicazioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Totale

 

5

 

 

5

 

 

5

25

 

40

 

 

 

Rif.

3

4

5

6A

6B

6C

7

9A

9B

Tot

UNIBO1

40

 

 

 

 

9

 

 

11

 

60

ING2

 

5

 

 

5

 

 

5

25

 

40

Totale Anno

40

5

 

 

5

9

 

5

36

 

100

 

 

Unità Ric.

UNIBO1

ING2

Totale

Mat.invent.

 

 

 

Mat. consumo

7

14

21

Missioni

13

26

39

Pers. contratto

 

 

 

Borse di studio

 

 

 

Riunioni,congr.

 

 

 

Servizi esterni

 

 

 

Pubblicazioni

 

 

 

Altro

40

 

40

Totale

60

40

100

 

Tutti gli importi sono in milioni di lire

 


Unità di ricerca UNIBO1 (ad essa sono associati i anche ricercatori delle U.R. UNIBO2, SGA e OGSM)

 

Responsabile scientifico: Prof. Gasperini Paolo

Dipartimento di Fisica

Università di Bologna

Viale Berti Pichat 6/2

40127 Bologna

 

Tel:0512095024

Fax:0512095058

e-mail:paolo@ibogfs.df.unibo.it

 

Elenco dei ricercatori che fanno capo all’unità di ricerca

 

Cognome Nome

Qualifica

Afferenza

Achilli Vladimiro

Professore Ordinario

Univ. Padova

Bacchetti Massimo

Tecnico

Univ. Bologna

Baldi Paolo

Professore Ordinario

Univ. Bologna

Belardinelli M. Elina

Ricercatore

Univ. Bologna

Bianchi M.Giovanna

Tecnico

SGA

Bitelli Gabriele

Professore Associato

Univ. Bologna

Bonafede Maurizio

Professore Ordinario

Univ. Bologna

Camassi Romano

Ricercatore

Univ. Bologna(GNDT)

Carletti Francesca

Dottorando

Univ. Bologna

Castellaro Silvia

Dottorando

Univ. Bologna

Castelli Viviana

Ricercatore

OGSM (Art 23 GNDT

Casula Giuseppe

Ricercatore

ING

Cianetti Spina

Dottorando

Univ. Parma

Ciccotti Matteo

Dottorando

Univ. Bologna

Ciuccarelli Cecilia

Ricercatore

SGA

Comastri Alberto

Ricercatore

SGA

Coppari Henry

Tecnico

OGSM (Art 23 GNDT

Dragoni Michele

Professore Ordinario

Univ. Bologna

Ercolani Emanuela

Borsista

Univ. Bologna(GNDT)

Ferrari Graziano

Dirigente di Ricerca

SGA

Frapiccini Massimo

Tecnico

OGSM

Gandolfi Stefano

Borsista

ING

Gasperini Paolo

Professore Associato

Univ. Bologna

Gonzato Guido

Dottorando

Univ. Bologna

Guidi Cristiano

Tecnico

Univ. Bologna

Guidoboni Emanuela

Dirigente di Ricerca

SGA

Loddo Fabiana

Borsista

ING

Lolli Barbara

Dottorando

Univ. Bologna

Mariotti Dante

Ricercatore

SGA

Marzocchi Warner

Geofisico Associato

Oss. Vesuviano

Menin Andrea

Funzionario tecnico

Univ. Padova

Monachesi Giancarlo

Ricercatore

OGSM

Mora Paolo

Tecnico

Univ. Bologna

Mulargia Francesco

Professore Ordinario

Univ. Bologna

Parolai Stefano

Ricercatore

OGSM

Pesci Arianna

Borsista

ING

Rebez Alessandro

Ricercatore

OGS

Renner Gianfranco

Ricercatore

OGS

Righini Claudio

Tecnico

SGA

Salemi Giuseppe

Ricercatore

Univ. Udine

Sarti Pierguido

Dottorando

Univ. Bologna

Serpelloni Enrico

Dottorando

Univ. Bologna

Targa Gabriele

Ricercatore

Univ. Padova

Unguendoli Marco

Professore Ordinario

Univ. Bologna

Vannucci Gianfranco

Dottorando

Univ. Camerino

Vettore Antonio

Professore Associato

Univ. Padova

Vittuari Luca

Tecnico

Univ. Bologna

Zanutta Antonio

Dottorando

Univ. Bologna

 


Unità di ricerca ING2 (ad essa sono associati anche i ricercatori della U.R. ING1)

 

Responsabile scientifico: Dr. Riguzzi Federica

Istituto Nazionale di Geofisica

Via di Vigna Murata, 605

00161 Roma

 

Tel: 0651860266

Fax: 065041303

email:riguzzi@ing750.ingrm.it

 

Elenco ricercatori che fanno capo all’unità di ricerca

 

Cognome Nome

Qualifica

Afferenza

Anzidei Marco

Primo Ricercatore

ING

Basili Roberto

Borsista

ING

Bordoni Paola

Borsista

ING

Borgstrom Sven

Assistente Tecnico

Oss. Vesuviano

Burrato Pierfrancesco

Ricercatore

ING

Casale Paolo

Assistente Tecnico

ING

D’Addezio Giuliana

Ricercatore

ING

De Martino Prospero

Assistente Tecnico

Oss. Vesuviano

Del Gaudio Carlo

Ricercatore Geofisico

Oss. Vesuviano

Del Mese Sergio

Tecnico

ING

Di Giovambattista Rita

Ricercatore

ING

Di Stefano Giuseppe

Tecnologo

ING

Ekström Goran

Full-Professor

Harvard University

Galvani Alessandro

Borsista

ING

Giunchi Carlo

Ricercatore

ING

Massucci Angelo

Tecnico

ING

Mazza Salvatore

Primo ricercatore

ING

Mele Giuliana

Ricercatore

ING

Morelli Andrea

Dirigente di Ricerca

ING

Piromallo Claudia

Ricercatore

ING

Pondrelli Silvia

Ricercatore

ING

Ricciardi Giovanni

Ricercatore Geofisico

Oss. Vesuviano

Ricco Ciro

Ricercatore Geofisico

Oss. Vesuviano

Riguzzi Federica

Ricercatore

ING

Romeo Giovanni

Dirigente Tecnologo

ING

Sepe Enzo

Assistente Tecnico

Oss. Vesuviano

Taccetti Quintilio

Dirigente di Ricerca

ING

Tertulliani Andrea

Ricercatore

ING

Valensise Gianluca

Dirigente di Ricerca

ING

Vecchi Maurizio

Tecnico

ING